Cooperative e progetti in mostra

Enti, cooperative, associazioni, progetti

Consorzio Sociale Abele Lavoro scs

 

Progetto Uscita Si-Cura

Crea impiego attraverso le cooperative sociali aderenti e le imprese profit e non profit con cui collabora per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di persone segnate da percorsi di emarginazione, promuovendo nel territorio processi di inclusione sociale.

Il Consorzio Sociale Abele Lavoro scs ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Associazione Enrichetta Alfieri Onlus

 

Progetto ARCHINCIELO

L’Associazione promuove un laboratorio di ricerca creativa all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino e in quella di Asti. In questo percorso di scoperta di nuove dimensioni interiori attraverso le tecniche artistiche si propongono, come o obiettivi, la promozione e l’educazione al lavoro e allo studio, mediante la realizzazione di laboratori artistici (decorazione a mano di biglietti augurali e di inviti, pittura di icone sacre e pittura su vetro), la sensibilizzazione del territorio (produzione di biglietti con vedute e scorci panoramici del Piemonte e l’allestimento di mostre), il coinvolgimento e la formazione di volontari, l’accompagnamento  lavorativo, e l’accoglienza abitativa

L’Associazione Enrichetta Alfieri Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Antigone Piemonte Onlus

Rivista quadrimestrale Antigone

Promuove elaborazioni e dibattiti sul modello di legalità penale e processuale e la sua evoluzione in Italia; raccoglie e divulga informazioni sulla realtà carceraria anche attraverso l’Osservatorio nazionale sull’esecuzione penale e le condizioni di detenzione; cura la predisposizione di proposte di legge; promuove campagne d’informazione e di sensibilizzazione anche mediante la rivista quadrimestrale omonima.

L’Associazione Antigone Piemonte Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Associazione Arione Onlus

Laboratorio
Laboratorio di pittura, arti decorative, taglio e cucito attivo nella Casa Circondariale di Torino “Lorusso e Cutugno” e dedicato alla popolazione femminile. Promuove l’acquisizione di capacità manuali da impiegare all’uscita dal carcere per avviare percorsi di autonomia.

L’Associazione Arione Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Biblioteche Civiche Torinesi

Progetto Serapeum

“Serapeum: libri in lingua araba nelle biblioteche carcerarie”, finanziato a partire dal 2012, è stato portato a termine dal Centro Studi Piero Ginocchi di Crodo in collaborazione con le Biblioteche Civiche di Torino e l’Università. Obiettivo: il miglioramento della qualità della vita in carcere, in riferimento agli aspetti aggregativi e socializzanti, alla promozione e educazione al lavoro e allo studio all’interno del carcere, all’inserimento sociale e lavorativo dei detenuti in uscita attraverso la fornitura di strumenti per favorire il reinserimento. Il progetto si è occupato della fornitura di libri in più lingue e altri documenti per l’apprendimento della lingua italiana alla biblioteca della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, una delle biblioteche del Sistema bibliotecario urbano di Torino attiva da oltre vent’anni ma dotata principalmente di libri e riviste in lingua italiana. A oggi son circa 800 i testi, i film e i cd musicali in lingua araba acquisiti e catalogati secondo le regole SBN, con titolo in traslitterazione e in lingua araba e inserimento nel sistema bibliotecario integrato delle Biblioteche Civiche.

L’iniziativa ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Casa Circondariale di Alba

Progetto Valelapena
Nato nel 2006 con l’impianto del vigneto (varietà Barbera) all’interno delle mura della Casa Circondariale di Alba, al progetto è legato un corso di Operatore Agricolo. Le uve vengono lavorate e imbottigliate presso l’Istituto Enologico “Umberto I” di Alba con la collaborazione degli studenti e producono un rosso da tavola da 13 gradi.

L’iniziativa ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Casa Circondariale di Asti

Progetti Vox Liber – Scripta Manent
“Vox Liber”, rivolto ai detenuti AS, ha portato alla realizzazione dell’audiolibro, dal romanzo di Francesca Melandri, “Più alto del mare” coinvolgendo nella registrazione, oltre ai detenuti, anche alcuni operatori di Polizia Penitenziaria, Educatori e Assistenti Volontari Penitenziari. Presso il carcere è attivo un laboratorio teatrale che ha portato alla messa in scena di “Vedere l’erba dalla parte delle radici”, spettacolo teatrale tratto da un testo di Davide Lajolo; dal 2015 partiranno anche i corsi del “Teatro dei Mestieri”, progetto curato da professionisti dello spettacolo e incentrato sui mestieri del fonico, dell’attrezzista e del light designer.
In collaborazione con la Biblioteca Astense ha visto la luce anche il progetto Scripta Manent, finalizzato alla digitalizzazione e rilegatura dei periodici locali dell’ultimo quinquennio.

Le iniziative hanno beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Casa Circondariale di Cuneo

Progetto Educere
Realizzazione di percorsi di formazione organizzati dall’Ente Scuola Edile Cuneo e destinati ai detenuti. Produzione di mosaici.

L’iniziativa ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri Onlus

Banda biscotti

La produzione di biscotti nasce dalle attività di formazione professionale promosse all’interno degli istituti di pena di Verbania e di Saluzzo e rappresenta la finalizzazione dei percorsi rivolti a persone con problemi di giustizia. Il progetto è svolto in collaborazione con la Cooperativa Sociale Divieto di Sosta.

Cresci Vivaio

Progetto di formazione e lavoro per il collegamento al teleriscaldamento della serra dell’area verde nella Casa Circondariale di Torino “Lorusso e Cutugno”.

Li.Co. – Liberiamo le Competenze”

Interventi di riqualificazione ambientale con isolamento e ripristino guaina del teatro e dei locali colloqui e dei collaboratori di giustizia nella Casa Circondariale di Torino “Lorusso e Cutugno”.

Ferro e Fuoco

Laboratorio di formazione e lavoro attivo all’interno della casa di Reclusione di Fossano, dove vengono realizzati arredi per interno e oggetti artigianali in ferro destinati alla vendita.

La gang del Truciolo

Progetto che identifica la filiera del legno presente a Saluzzo, all’interno della casa di reclusione “Rodolfo Morandi” e al suo esterno, presso il laboratorio in cui operano persone in semilibertà. Realizza oggetti, mobili, cartellonistica.

Per questi progetti, la Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

CISA - Consorzio Intercomunale dei Servizi Socioassistenziali dell’Ovest Ticino

Progetto Recuperanda

Incentrato sul reinserimento sociale di ex carcerati o detenuti in misura alternativa, il progetto accompagna le persone nella ricerca di una occupazione, nel pagamento dell’affitto e le sostiene erogando borse lavoro e partecipazione a tirocini lavorativi.

Il CISA ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Articolo 3 Settembre 2012

Comune di Ivrea

Progetto RE-START

Operante grazie alla collaborazione del Comune di Ivrea con diversi partner locali pubblici e privati, il progetto RE-START nasce come opportunità di armonizzare e integrare tutte le iniziative nell’ambito del settore penitenziario che da diversi anni si realizzano sul territorio e all’interno della casa Circondariale di Ivrea. Diverse le linee di azione: sostegno della genitorialità, promozione ed educazione al lavoro e allo studio all’interno del carcere, inserimento sociale e lavorativo di detenuti in uscita. Le persone coinvolte nelle varie attività sono state complessivamente 243 di cui 6 sono state inserite in un tirocinio formativo per 6 mesi presso aziende operanti fuori dal carcere, di queste, al termine del percorso formativo, due sono state assunte.

A seguito di un processo di selezione a livello europeo, nell’ambito della  Rete Active Inclusion Learning Network, RE-START è stato presentato a Bruxelles a novembre 2014 presso la sede del Fondo Sociale Europeo quale esempio di buone prassi nell’ambito di progetti destinati all’inclusione di persone a rischio di emarginazione sociale.

Il progetto è stato selezionato insieme ad altri 9 su 292 presentati a livello europeo.

L’iniziativa ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Cooperativa Sociale Ecosol

Progetto LiberaMensa

Il progetto si inscrive nel panorama delle iniziative volte alla creazione di posti di lavoro all’interno del carcere ed impiega mediamente ogni anno più di 30 detenuti. I laboratori artigianali di gastronomia, pasticceria, gelateria, panetteria e pizzeria sono il cuore del servizio di catering LiberaMensa. Una cucina che si caratterizza per la ricerca e selezione attenta delle materie prime, frutta e verdura fresca di stagione, prodotti locali a filiera corta e una produzione “fatta in casa”: quella di “Lorusso e Cutugno”, la casa circondariale di Torino. Dal 2005 cuochi professionisti lavorano a fianco dei detenuti, regolarmente assunti, mettendo la loro esperienza e la loro passione al servizio dell’attività, per assicurare alti livelli di qualità nella preparazione, nel servizio e nella formazione.

La Cooperativa Sociale Ecosol ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Società Cooperativa Eta Beta

Progetto Letter@21

ETA BETA s.c.s, realtà torinese del no-profit, è una cooperativa sociale di tipo B, nata nel 1987. Dal 2001 è presente all’interno della Casa Circondariale di Torino e dal 2002 dove svolge un’attività d’inserimento lavorativo.

Nel 2013 ETA BETA è stata capofila del raggruppamento di 14 realtà che lavorano all’interno delle carceri piemontesi per avviare il progetto del Temporary store “MARTE- cose buone da dentro”. Iniziativa nata per far conoscere a un pubblico più ampio la qualità dei prodotti/servizi realizzati dai detenuti e sostenere l’aggregazione delle realtà che lavorano all’interno delle carceri piemontesi evidenziandone l’impegno sociale.

Nel 2014 ha proposto il progetto “LETTER@21”. La lettera ovvero il grafema iniziale di ogni costruzione che affidi alla parola scritta la possibilità di comunicare; la @ simbolo di quanto le nuove tecnologie possano sviluppare; 21, come l’articolo della Costituzione che tutela la libertà di stampa e di espressione ma anche come l’articolo dell’ordinamento penitenziario che permette il lavoro all’esterno del carcere. Questa è la sintesi del progetto: coniugare le nuove tecnologie con la possibilità concreta di creare occupazione che consenta, per le persone private della libertà, un ponte tra l’interno e l’esterno e del carcere. Il progetto parte dalla formazione, realizzata dal personale della Cooperativa e da professionisti della comunicazione. In sinergia con esperti nel settore dell’editoria, sono previsti inoltre interventi di professionisti esterni: illustratori, fotografi, traduttori, stampatori, blogger, librai e di una sceneggiatrice.

La società cooperativa Eta Beta, con il Temporary store “MARTE- cose buone da dentro” e con il progetto “LETTER@21”, ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Extraliberi Società Cooperativa Sociale

Laboratorio Extraliberi, progetto Extra Grafica

Dal 2007 la cooperativa sociale Extraliberi unisce impegno e creatività in un progetto di piccola imprenditoria all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino. Un’esperienza che ha dato vita a concrete possibilità di riqualificazione professionale nell’ambiente carcerario, sostenendo il valore dell’occupazione e creando nuovi ponti fra la vita nel carcere e la realtà del territorio. Dall’iniziale impiego della serigrafia con attrezzature manuali, il laboratorio ha allargato il proprio raggio d’azione fornendo servizi di stampa digitale e stampa sublimatica. Extraliberi è una realtà in costante crescita che coinvolge un numero sempre più alto di detenuti lavoratori e che amplia la propria offerta sul mercato con nuove linee di prodotto. Un laboratorio di idee. Extraliberi è capofila del progetto Marte per il 2015.

La Società Cooperativa Sociale Extraliberi ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

 

Istituto di Istruzione Superiore C.I. Giulio

Progetto Studiare Vale la Pena

Il Progetto organizza dall’a.s. 2007-08 percorsi scolastici intra moenia di Istruzione secondaria superiore all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, strutturati da ottobre a giugno sull’Ordinamento ministeriale (“Tecnico dei servizi sociali” e “Tecnico della gestione aziendale”) basati su un orario settimanale di lezione analogo a quello della scuola statale serale, comprendente tutte le materie. Alla sua base c’è un’Intesa interistituzionale fra più soggetti: la C. C. “Lorusso e Cutugno”, l’I.I.S. Giulio, il C.P.I.A 1 (operante nella C. C.), lo SPI CGIL Auser. La mission di recente si è ampliata, e alla formazione tramite lo studio superiore entro le mura del carcere (fino al raggiungimento del titolo conclusivo del ciclo di studi statale mediante l’esame di Stato), ora unisce la sua estensione extra moenia, con grande soddisfazione degli allievi ex detenuti, conle lezioni che continuano nei corsi istituzionali presso l’Istituto Giulio (sezione preserale e serale) per le studentesse e gli studenti scarcerati o ammessi ai domiciliari, e con la possibilità del tirocinio formativo esterno presso la Piccola Casa della Divina Provvidenza, “S. G. B. Cottolengo”, che dall’a.s. 2014-15 è partner. Il progetto prevede anche l’erogazione di un piccolo beneficio economico per gli studenti scarcerati. Nel 2014-15 è stato inoltre inaugurato il primo biennio del percorso di istruzione superiore “Servizi socio-sanitari” al Padiglione Femminile con 14 alunne.

Il Progetto ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Poesie (pdf)

Associazione di Promozione Sociale Il Bello del Carcere - In memoria di Franco Bruschetti – onlus

Liceo artistico e volontariato

Il 14 marzo 2011 sette persone attente alla condizione di vita in carcere hanno promosso un progetto ambizioso: aiutare i reclusi a cambiare il male in bene. Aiutando gli altri, stando loro accanto, sostenendoli nelle semplici cose di ogni giorno per colmare il black out etico che ha portato al reato. Il volontariato come scuola di rinascita, occasione di redenzione, stimolo al cambiamento. Anche facendo volontariato in carcere da carcerati. Per questo fine è stata fondata una associazione di promozione sociale che comprende la possibilità di annoverare tra i sostenitori esterni un gruppo di peer supporter che si offrono per azioni di volontariato intracarcerario. Suddivisi in aree che rispettano l’articolazione gestionale interna della casa circondariale, i carcerato aderenti sono tenuti uniti da uno chef di padiglione, hanno momenti di coordinamento, collaborano per creare aree di bene dentro le mura del carcere. Il loro non è solo compito di azione, ma anche e soprattutto di auto responsabilizzazione. Rientra nel progetto anche il Liceo Artistico all’interno della casa circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino. L’iniziativa ha beneficiato del contributo della Compagnia di San Paolo.

Società Cooperativa Sociale Il Ramo

Lavanderia industriale “Il Ramo”

Nato come progetto di imprenditoria sociale in collaborazione con l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, la lavanderia opera a Fossano dal 1998 per fornire servizi di noleggio e lavaggio biancheria a residenze per anziani, comunità, hotel e ristoranti. Il progetto della cooperativa si rivolge a persone con disabilità diverse o con un passato di disagio: storie di alcoolismo, droga, carcere, malattia mentale ed emarginazione che attraverso il lavoro, l’ascolto, l’attività educativa e la riscoperta di capacità che si credevano perdute si trasformano in nuove chance di vita che rimettono al centro il lavoro e il reinserimento sociale.

La Società Cooperativa Sociale Il Ramo Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Associazione culturale Lacasadipinocchio

Progetto Fumne

Il progetto Fumne coinvolge le detenute della nella Casa Circondariale di Torino “Lorusso e Cutugno” per promuovere un lavoro dignitoso capace di alleviare il disagio, ridare fiducia e speranza nel futuro. Gli accessori originali e unici che compongono la collezione – borse in pelle, lana, ricami fatti a mano, seta; gioielli; pochette; capi spalla – costituiscono il cuore di un brand solidale che ha fatto del recupero dei materiali e il riciclo degli oggetti un investimento sociale e solidale.

L’Associazione culturale Lacasadipinocchio ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Società Cooperativa Sociale OltreilGiardino Onlus

Progetto “In trasformazione. Un lavoro da conservare” e Progetto “Alchimia”

La progettazione nasce da una concertazione tra molti attori del territorio biellese che fanno parte del Tavolo GOL, il “gruppo operativo locale” che ha portato a un percorso formativo ed esperienziale per un gruppo di persone all’interno della Casa Circondariale di Biella. Grazie al percorso di formazione, si è assistito alla trasformazione del terreno incolto in orto imprenditoriale: “Impronte in terra buona” è la testimonianza di questa esperienza formativa. Le erbe aromatiche e officinali vengono coltivate nello spazio dedicato vengono trasformate in prodotti di vario genere: tisane, infusi, aromi da cucina, erbe da bagno e saponi profumati, cartoncini, segnalibri aromatici, bomboniere.

In questo modo i prodotti della Linea “Impronte in terra buona” (il logo è stato realizzato dagli stessi detenuti) porta fuori dalle mura del carcere una testimonianza concreta di potenzialità, creatività e storie di vita (ogni anno viene realizzato un Libro-Ricettario, che porta con sé stralci di vissuti personali, tra il dentro e il fuori).

La Società Cooperativa Sociale Oltre Il Giardino Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Impronte in terra buona light

Catalogo bomboniere

Associazione Ovale oltre le Sbarre Onlus

Progetto Il rugby in carcere

L’associazione nasce nel 2010 con l’obiettivo di perseguire, attraverso il gioco del rugby, il recupero fisico, sociale ed educativo di detenuti e giovani disagiati. Dopo l’avvio dei primi moduli progettuali all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, destinati all’attività propedeutica al gioco di squadra, nel 2011 è stata costituita la Drola Rugby (drola = cosa strana, buffa), squadra di soli detenuti iscritta a un campionato ufficiale riconosciuto dalla Federazione Italiana Rugby. Formata da circa 30 detenuti di molteplici etnie, la squadra milita nel campionato regionale piemontese di serie C. I partecipanti sono chiamati a sottoscrivere un codice etico e comportamentale e un programma di recupero stilato in collaborazione con il personale carcerario, finalizzato a sviluppare spirito aggregativo e solidaristico che possa agevolare il reinserimento sociale.

L’Associazione Ovale oltre le Sbarre Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Pausa Cafè Società Cooperativa Sociale

Pane, Caffè, Birra

Nata per favorire processi di sviluppo sociale ed economico equo, sostenibile e partecipativo, con speciale attenzione all’inclusione dei soggetti svantaggiati, nel Nord e nel Sud del mondo, opera in Guatemala a fianco delle comunità indigene e delle cooperative di produttori di caffè, in Messico e in Costa Rica nella cura e nella valorizzazione della produzione di cacao.

L’attività produttiva di Pausa Cafè si svolge all’interno di due istituti penitenziari: “Lorusso e Cutugno” di Torino e “Rodolfo Morandi” di Saluzzo. Oltre alla volontà di creare un centro di produzioni agro-alimentari d’eccellenza qualitativa organolettica, sociale e ambientale in stretta collaborazione con i mercati d’origine, l’obiettivo perseguito è quello di fornire opportunità di crescita professionale alle persone recluse, dando vita a percorsi trattamentali finalizzati al reinserimento sociale e alla sensibilizzazione su temi internazionali.

I detenuti, regolarmente assunti dalla cooperativa, sono impegnati in tutte le fasi della lavorazione e sono affiancati da personale qualificato in grado di offrire loro un percorso formativo e di avviamento al lavoro. Tre i settori di attività: cacao, birra, caffè.

La Società Cooperativa Sociale Pausa Cafè ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Associazione culturale Sapori Reclusi

Progetto Stampatingalera

Partendo dal comune bisogno dell’uomo di nutrirsi, l’associazione riunisce uomini e donne che vivono nascosti agli occhi dei più con il resto della società, basandosi sulla comune umanità, sui comuni bisogni, desideri, problemi. Obiettivo di Sapori Reclusi è la comunicazione, intesa come processo di ascolto e comprensione degli altri, in particolare di chi non ha voce perché isolato, recluso, detenuto, con il fine ultimo di mettere in contatto tra loro elementi altrimenti nascosti della società. Uno dei progetti attivi dell’Associazione è STAMPATINGALERA, un laboratorio di formazione e lavoro per il reinserimento nel mondo professionale dei detenuti, attivato presso la Casa di Reclusione “R. Morandi” di Saluzzo che vede coinvolti 10 detenuti AS. Il laboratorio è finalizzato alla creazione di un vero e proprio polo di stampa artistica Fine Art dentro le mura del carcere, competitivo sul mercato e alimentato da commesse interne ed esterne.

L’Associazione culturale Sapori Reclusi ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Cooperativa Sociale Senza Macchia

Servizi di lavanderia industriale

Nata con l’intento di promuovere una rete di attività imprenditoriali all’interno dei penitenziari piemontesi, accomunate da progetti sostenibili atti a favorire il reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti reclusi, in regime di misura alternativa alla detenzione o ex detenuti. Fondata nel 2010, la cooperativa impiega 18 persone ripatite tra la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino (operazioni di lavaggio e stiratura) e un locale vicino all’autoporto (cernita e smistamento biancheria). Tra gli altri servizi offerti, è presente il noleggio di biancheria piana destinata all’arredo di case di riposo pubbliche o private, di biancheria da bagno, di dispositivi di protezione personale, lavaggio conto terzi, servizi a domicilio.

La Cooperativa Sociale Senza Macchia ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Brochure Senza Macchia – Fronte

Senza Macchia Brochure – retro

Tangram Associazione per lo sviluppo individuale e di comunità

Progetto Uscita di Sicurezza

L’associazione, in collaborazione con “Meetic” e Athena Art, si occupa della gestione di due corsi di formazione professionale rivolti ai detenuti della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino. I corsi, per aspiranti pizzaioli e artigiani decoratori con la tecnica del Tadelakt, hanno coinvolto e formato 20 detenuti interessati ad acquisire una formazione e soprattutto delle competenze concrete da spendere al termine del percorso di detenzione. Le attività svolte, in particolare quelle relative ai decoratori, hanno inoltre contribuito al recupero di spazi dismessi all’interno del carcere, migliorando la qualità della vita intramuraria.

L’Associazione Tangram ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

 

Associazione Teatro e Società

Attività teatrale

L’Associazione, attiva presso la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, si prefigge la promozione di attività teatrali con i detenuti finalizzata al raggiungimento di obiettivi che superano l’allestimento concreto degli spettacoli e le funzioni ricreative, riabilitative e formative connesse al teatro: obiettivo primario è infatti attivare processi di riflessione del pubblico sui temi che riguardano il reato, la pena, l’allontanamento e il reinserimento sociale, le vittime, il contratto sociale, le norme che lo regolano. Il teatro vissuto come impegno, partecipazione e dialogo, che riguardano tutti e i cui effetti ricadono su tutta la realtà sociale, sia interna sia esterna al carcere. Tra gli spettacoli realizzati sotto la guida di Claudio Montagna: “Lo scimmione e la tartaruga”, “Cicatrici e guarigioni”, “Ognuno ha la sua legge uguale per tutti”.

L’Associazione Teatro e Società ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Associazione culturale Teatro Necessario Onlus

Progetto Teatro dell’Arca

L’Associazione Teatro Necessario svolge la sua attività nella Casa Circondariale di Genova Marassi dal 2005. Tra i progetti intrapresi si contano i laboratori teatrali curati dal regista Sandro Baldacci, che si prefiggono lo scopo di potenziare la creatività e la comunicazione dell’individuo attraverso strumenti didattici propri del teatro nonché mostre, incontri, eventi. Tra le principali attività: corsi di formazione nei mestieri dello spettacolo in collaborazione con l’associazione Fuoriscena, “Uomini Dentro”, mostra ospitata in due riprese a Palazzo Ducale (2010-2011); “O’ Press”, un progetto de La Bottega Solidale in collaborazione con il carcere e l’Istituto Vittorio Emanuele II – Ruffini, incentrata sulla produzione di magliette che riportano testi delle canzoni di Fabrizio De Andrè e di altri cantautori. Nel 2013 l’associazione ha realizzato il Teatro dell’Arca,primo teatro interamente edificato all’interno di un carcere con una capienza di 200 posti a sedere. Tra gli spettacoli: “Scatenati”, “Sono Felice per te”, “Mahagonny”, “Endurance”, Pinokkio&Co”, “Romeo&Giulietta”, “Amleto”.

L’Associazione Teatro Necessario ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Progetto “Siediti”, Liberi bimbi -Icam

Nato con l’intento di favorire l’inserimento lavorativo di detenuti ed ex detenuti, il progetto rappresenta oggi un’importante realtà produttiva che realizza diversi elementi di arredo urbano (panchine, fioriere, tavoli da pic nic, bacheche ecc.) destinati alle aree verdi dei Comuni. Gli unici a vantare una Denominazione di Origine Carceraria in un contesto di economia solidale.

La Cooperativa Sociale Terre di Mezzo scs ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Cooperativa Sociale Terre di Mezzo scs

Progetti “Siediti”; Liberi bimbi -Icam

Nato con l’intento di favorire l’inserimento lavorativo di detenuti ed ex detenuti, il progetto rappresenta oggi un’importante realtà produttiva che realizza diversi elementi di arredo urbano (panchine, fioriere, tavoli da pic nic, bacheche ecc.) destinati alle aree verdi dei Comuni. Gli unici a vantare una Denominazione di Origine Carceraria in un contesto di economia solidale. La falegnameria attiva nel carcere di Torino ha curato la realizzazione anche degli arredi per interni dell’ICAM di Torino, appartenente alla rete degli Istituti a Custodia Attenuata per detenute madri.

La Cooperativa Sociale Terre di Mezzo scs ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Brochure

U.I.S.P. - Unione Italiana Sport per Tutti (Comitato di Torino)

Progetto Terzo Tempo

La UISP, associazione italiana dello sport per tutti nessuno escluso, propone tra le numerose attività anche diversi progetti rivolti ai detenuti. Tra le iniziative, si ricordano quelle attive presso la Casa Circondariale di “Lorusso e Cutugno” di Torino, in cui, attraverso il progetto TERZO TEMPO, i detenuti partecipano a VIVICITTÀ, la manifestazione podistica che da oltre trent’anni si svolge in quaranta città italiane e molte altre città nel mondo. La sezione U.I.S.P. di Alessandria inoltre organizza il progetto DISCOBOLO presso gli Istituti della città: la Casa Circondariale “Don Soria” e La Casa di Reclusione “San Michele”.

L’iniziativa ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Università di Torino

Polo universitario distaccato nella Casa Circondariale di Torino

Il Polo universitario del carcere di Torino è una delle più consolidate esperienze di recupero sociale attraverso lo studio accademico, attiva dal 1998. Oltre 90 sono le persone che, in quindici anni, hanno potuto trasformare la pena detentiva in occasione di riscatto personale e 28 sono i detenuti che hanno in corso gli studi. 20 invece gli studenti-carcerati che vivono nel padiglione a loro dedicato nella Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino. Prevede l’impegno a garantire un’offerta formativa strutturata con l’organizzazione di lezioni e seminari simili a quelli che i docenti offrono nelle aule universitarie. Il Dipartimento di Culture, politica e società e quello di Giurisprudenza gestiscono l’intera offerta formativa per il Corso di laurea in Scienze politiche e sociali e per i Corsi in Giurisprudenza. Per chi termina la triennale di Scienze politiche e sociali è possibile proseguire gli studi con l’iscrizione a una Magistrale.

L’iniziativa ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.

Rassegna stampa con articoli su lauree al Polo 17_7_2014
Rassegna stampa con articoli su lauree al Polo 18-19_7_2014

Uno di Due onlus s.c.s.

Lavorazioni sartoriali e produzione manufatti con materiali in disuso

Cooperativa sociale nata nel marzo 2007 con il marchio ” Papili ” si propone di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso lo svolgimento di attività manifatturiere che prevedano l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. In particolare si occupa del reinserimento di donne detenute nella Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, realizzando oggetti di design con materiali di recupero e offrendo spazio alla creatività di ciascun individuo.

Nel 2011 Papili si unisce alla Cooperativa Orto Ragazzi diventando Uno di Due Onlus. Tra i prodotti realizzati: borse, grembiuli da cucina, tovagliette, lampade, bijoux, contenitori, bomboniere, peluches, pochette. La cooperativa gestisce il servizio “basic orli ” su Torino, per il gruppo Basic Italia s.p.a.

La Cooperativa ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo

 

Associazione Voci Erranti Onlus

Attività teatrale

Il Laboratorio Teatrale per i detenuti della Casa di Reclusione “R. Morandi” di Saluzzo ha inizio nell’ottobre 2002. Nato come percorso di formazione teatrale, luogo di espressione e possibilità di creazione artistica con il fine di allestire, ogni anno, uno spettacolo teatrale aperto al pubblico esterno, il gruppo formato da 20 detenuti partecipa dal 2004 a Rassegne e Festival teatrali portando gli spettacoli al di fuori delle mura. Il teatro in carcere è cultura che diventa occasione di cambiamento, luogo in cui il detenuto può ri-vedersi e sperimentare un modo nuovo di relazionarsi, scoprire capacità espressive e rielaborare il proprio vissuto. Tra gli spettacoli, sotto la guida di Grazia Isoardi: “Tutti giù dal palco”, “Amunì”, “La favola bella”.

L’Associazione Voci Erranti Onlus ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo

Associazione “Volontari San Martino”

Raccolta vestiario

L’Associazione opera dal novembre 1999 all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino e nei repartini degli ospedali dell’Amedeo di Savoia e delle Molinette, svolgendo il compito di distribuzione vestiario e generi di prima necessità ai detenuti disagiati. Il punto di riferimento è rappresentato dal CIR (Centro Italiano Raccolta di Chieri), che riceve vestiario dalla popolazione privata, parrocchie, enti e lo seleziona in base alle esigenze dei detenuti che ne hanno necessità. Il materiale inutilizzato viene distribuito alle famiglie di italiani e stranieri indigenti e in ultima fase viene inviato in Paesi ad alto tasso di povertà. Tutti i capi che mancano dalla raccolta effettuata dal CIR devono essere acquistati: questa operazione è resa possibile grazie ai contributi dei volontari, di enti e privati.

L’Associazione “Volontari San Martino” ha beneficiato del sostegno della Compagnia di San Paolo.